• scacchi012

    Riflessioni, appunti e spunti sul gioco degli scacchi, sul loro insegnamento a bambini e ragazzi, soprattutto nelle scuole.
    Il blog è aperto ai contributi dei ragazzi e dei loro genitori e agli interventi di altri istruttori e insegnanti.

    Per domande, interventi o collaborazioni ci potete contattare ai seguenti indirizzi di posta elettronica:


    Stefano Tescaro stefano.tescaro@gmail.com
    Alex Wild: sasschach@gmx.net
    Sebastiano Paulesu: sebpaul@tiscali.it

    Creative Commons License

    Questo blog è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

    scacchi012

  • Istruttori

    Sito degli istruttori di Federscacchi

    Il Forum degli istruttori del sito/blog Scacchierando

    Gli istruttori premiati dalla FSI per il 2010:

    FOTO: Gli istruttori dell'anno 2010: Roberta De Nisi, Olga Zimina, Eugenia Di Primio, Andrea Rebeggiani, Sebastiano Paulesu, Giuseppe Rinaldi

    Ne abbiamo scritto in un articolo su scacchi012.

    I premiati degli anni scorsi:
    - 2008
    - 2009
    .

  • Il nuovo libro di Alex!

    Per gentile concessione dell'editore (ediscere), pubblichiamo un estratto dell'ultimo libro di Alexander Wild per la serie Giocare a scacchi, I matti. Per scaricarlo, clicca qui.

    Wild, i matti

  • I racconti di Kob

    apici sinistraIl silenzio all'inizio del primo turno. Di un torneo così. Le prime mosse, quando tutto è ancora possibile. Quando ancora tutti i sogni hanno diritto di cittadinanza. Quei primi minuti. In cui non si alza nessuno. In cui davvero tutti, tutta una sala, centinaia di persone, condividono gli stessi sentimenti.apici destra

    Mauro Kob Cereda, Foto

    Link ai racconti di Kob.

Quattro anni per pensare meglio. 18. Questioni di tecnica.

Il giocatore di scacchiOggi dobbiamo fare delle foto e un rapporto su cosa abbiamo fatto finora e la valutazione degli insegnanti se ci sono stati risultati o no.  Tutto questo è necessario per eventuali finanziamenti per l’anno prossimo, dato che il primo anno è un anno di prova.

Approfitto dell’occasione per controllare la comprensione dei ragazzi sul programma svolto. So già come muovono i pezzi, quindi voglio controllare come sanno dare matto con due Torri e con la Donna, dop 26 ore di corso complessivo di cui 7 di solo gioco.
Decido di fare due gruppi, scelgo Stefano e Luca, che sono i due più forti e si esercitano a casa fra di loro, faccio loro scegliere i componenti del gruppo e li faccio sedere. Stefano e Luca giocheranno ognuno co il solo re nero contro un gruppo di ragazzi che, con re e due torri bianche, cercherà di dare il matto.  Lascio che i ragazzi possano proporre mosse scorrette, per capire quante volte la controparte se ne accorgerà. I tentativi di “imbrogliare” ma vengono immediatamente scoperti.
Stefano è il più furbo e con il re nero riesce a trovare le mosse migliori per difendersi; Luca invece manca di esperienza e non si difende al meglio, così il suo gruppo riesce alla fine a dare il matto con le due torri.

Faccio giocare Stefano con le due torri contro il gruppo per due volte e ad ogni mossa utile gli chiedo perché l’abbia giocata, così che lui possa spiegarne la ragione, aiutando così tutti a comprendere meglio. Poi faccio giocare Stefano con il re nero, e il gruppo, con molte difficoltà riesce infine a dargli matto.

Con la Donna la storia si ripete. Il gruppo di Luca, leggermente più debole, riesce alla fine a dare il matto a Luca, dato che la sua difesa era un po’ più debole di quella di Stefano.

L’esercizio ha impegnato i ragazzi per una buona mezzora con i matti in questione, è ora di farli giocare.

Nella seconda classe cambio strategia, visti i risultati precedentemente esposti, e decido di formare 3 gruppi da 4 e mi cerco tre ragazzi che dicono di sapere come si dà il matto con le due torri e gioco in simultanea con loro. Il risultato uno dei gruppo dopo un tira e molla, con qualche suggerimento  riesce infine a darmi il matto con le due torri. Gli altri due gruppi nonostante avessi loro ricordato come si posizionano le torri, e di cambiare lato quando esse sono attaccate dal Re, impiegano ancora un sacco di tentativi infruttuosi  prima di riuscire a dare il matto.
Con la Donna funziona leggermente meglio, ma ho dovuto ricordare loro alcuni dettagli della lezione sul tema.
Due gruppi infine sono riusciti, non senza qualche problema, a darmi il matto. Il terzo ha avuto molte difficoltà.

L’acquisizione della tecnica di matto è però ancora faticosa per molti ragazzini. Due giorni dopo, ai GSS, qualcuno di loro si è trovato in finali di donna e re contro re, ma, complice anche la nervosità, non è riuscito a vincere e l’arbitro ha assegnato la patta. I bambini non riuscivano più a ricordarsi la lezione di due giorni prima.

Ora, analizzando la cosa, devo dire che in seconda elementare i ragazzi vivono soprattutto nel presente e pensano una mossa alla volta e vanno avanti per tentativi, mossa per mossa. Se trovano situazioni familiari, trovano una o due mosse adatte, ma appena la situazione diventa strana trovano mosse per tutta un’altra direzione. Il loro livello di sviluppo non permette loro di gestire schemi, anche molto semplici, che richiedono più mosse. Potrei anche forzarli a giocare queste posizioni fino alla nausea, ma non comprenderebbero lo stesso. Imparerebbero forse ad eseguire meccanicamente le mosse giuste, ma non comprenderebbero la base e una forzatura di questo tipo non mi sembra in linea  con lo spirito scolastico e sarebbe anche una mancanza di rispetto verso i ragazzi. Nessuno trarrebbe piacere a giocare cosi.
Credo che continuerò ancora a farli giocare per tutta l’ora di lezione.

foto: Infosix, Flickr

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...