• scacchi012

    Riflessioni, appunti e spunti sul gioco degli scacchi, sul loro insegnamento a bambini e ragazzi, soprattutto nelle scuole.
    Il blog è aperto ai contributi dei ragazzi e dei loro genitori e agli interventi di altri istruttori e insegnanti.

    Per domande, interventi o collaborazioni ci potete contattare ai seguenti indirizzi di posta elettronica:


    Stefano Tescaro stefano.tescaro@gmail.com
    Alex Wild: sasschach@gmx.net
    Sebastiano Paulesu: sebpaul@tiscali.it

    Creative Commons License

    Questo blog è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

    scacchi012

  • Istruttori

    Sito degli istruttori di Federscacchi

    Il Forum degli istruttori del sito/blog Scacchierando

    Gli istruttori premiati dalla FSI per il 2010:

    FOTO: Gli istruttori dell'anno 2010: Roberta De Nisi, Olga Zimina, Eugenia Di Primio, Andrea Rebeggiani, Sebastiano Paulesu, Giuseppe Rinaldi

    Ne abbiamo scritto in un articolo su scacchi012.

    I premiati degli anni scorsi:
    - 2008
    - 2009
    .

  • Il nuovo libro di Alex!

    Per gentile concessione dell'editore (ediscere), pubblichiamo un estratto dell'ultimo libro di Alexander Wild per la serie Giocare a scacchi, I matti. Per scaricarlo, clicca qui.

    Wild, i matti

  • I racconti di Kob

    apici sinistraIl silenzio all'inizio del primo turno. Di un torneo così. Le prime mosse, quando tutto è ancora possibile. Quando ancora tutti i sogni hanno diritto di cittadinanza. Quei primi minuti. In cui non si alza nessuno. In cui davvero tutti, tutta una sala, centinaia di persone, condividono gli stessi sentimenti.apici destra

    Mauro Kob Cereda, Foto

    Link ai racconti di Kob.

Lezioni dimenticate.

Il Bianco pensa (poi farà h3)Domenica 18 maggio 2008, tifo da stadio sugli spalti della palestra Azzurra di San Martino di Lupari (PD). Siamo all’ultimo turno del Campionato giovanile del Veneto, e nella categoria pulcini femminile Noemi De Grandi ha un punto di vantaggio sulla sua avversaria.
Nonostante i consigli dell’allenatrice e di noi accompagnatori ha impostato una partita tutta tesa allo scambio dei pezzi e alla semplificazione, per ottenere una patta che le garantirebbe la conferma del titolo di campionessa regionale.
Le due bambine approdano ad un finale di pedoni che inizialmente si presenta rischioso per il Nero, cioè per Noemi. Ma il Bianco, anziché a2-a3 gioca l’ingenua c3-c4 e si raggiunge questa posizione:

Posizione 1

Noemi riflette su cosa sia giusto fare, mentre sugli spalti fremiamo e ci auguriamo che spinga. Il tempo di riflessione sembra lunghissimo, poi Noemi spinge e a questo punto aspettiamo tutti la sua facile (??) vittoria che darebbe il secondo posto a Livia, sua compagna di scuola. 

Il Bianco ora spinge in f3, e Noemi spinge in h5. Il Bianco ora riflette …e spinge in h3, condannandosi definitivamente. Ma fra bambini mai dire mai. Noemi potrebbe giocare h4 e sarebbe finita, ma,  

Il Nero muove e vince

fra la nostra costernazione, spinge in g4. Cambio, cambio, cambio e poi il Bianco spinge in g3.

Noemi adesso non può ritardare ulteriormente la spinta del pedone a, e forse per recuperare il tempo perduto, muove spettacolarmente da a6 ad a4. Di fronte a tanta determinazione, la sua avversaria propone patta che viene inopinatamente accettata. Noemi vince il torneo ed è ancora campionessa regionale; Livia perderà il secondo posto per spareggio tecnico.

Tutto bene quello che finisce bene, ma era lecito aspettarsi di più, visto che le tecniche di base dei finali di pedone sono state oggetto di una lunga lezione a gennaio (lezione che si può scaricare cliccando qui). Evidentemente l’assimilazione richiede tempi più lunghi. E visto che la cognizione dell’importanza di un pedone passato lontano, di come lo si crei e lo si possa sfruttare dovrebbero far parte del bagaglio tecnico di ogni piccolo agonista, alla scuola di scacchi, ieri, abbiamo usato questo finale per ripassare quanto visto a gennaio.
Insegnate, insegnate, qualcosa resterà.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...