• scacchi012

    Riflessioni, appunti e spunti sul gioco degli scacchi, sul loro insegnamento a bambini e ragazzi, soprattutto nelle scuole.
    Il blog è aperto ai contributi dei ragazzi e dei loro genitori e agli interventi di altri istruttori e insegnanti.

    Per domande, interventi o collaborazioni ci potete contattare ai seguenti indirizzi di posta elettronica:


    Stefano Tescaro stefano.tescaro@gmail.com
    Alex Wild: sasschach@gmx.net
    Sebastiano Paulesu: sebpaul@tiscali.it

    Creative Commons License

    Questo blog è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

    scacchi012

  • Istruttori

    Sito degli istruttori di Federscacchi

    Il Forum degli istruttori del sito/blog Scacchierando

    Gli istruttori premiati dalla FSI per il 2010:

    FOTO: Gli istruttori dell'anno 2010: Roberta De Nisi, Olga Zimina, Eugenia Di Primio, Andrea Rebeggiani, Sebastiano Paulesu, Giuseppe Rinaldi

    Ne abbiamo scritto in un articolo su scacchi012.

    I premiati degli anni scorsi:
    - 2008
    - 2009
    .

  • Il nuovo libro di Alex!

    Per gentile concessione dell'editore (ediscere), pubblichiamo un estratto dell'ultimo libro di Alexander Wild per la serie Giocare a scacchi, I matti. Per scaricarlo, clicca qui.

    Wild, i matti

  • I racconti di Kob

    apici sinistraIl silenzio all'inizio del primo turno. Di un torneo così. Le prime mosse, quando tutto è ancora possibile. Quando ancora tutti i sogni hanno diritto di cittadinanza. Quei primi minuti. In cui non si alza nessuno. In cui davvero tutti, tutta una sala, centinaia di persone, condividono gli stessi sentimenti.apici destra

    Mauro Kob Cereda, Foto

    Link ai racconti di Kob.

A lezione dal GM, un euro a lezione.

La copertina del libro di YusupovL’ottima casa editrice Quality Chess ha pubblicato l’edizione in lingua inglese del primo di tre manuali scritti da Artur Yusupov, Build up Your Chess – 1. The Fundamentals.

Il libro riporta, rivedute e corrette, le lezioni di Yusupov del primo corso della  Chess Tigers Universitat, che dovrebbe portare il principiante ad un livello di circa 1500 punti Elo. In tedesco sono usciti anche il secondo volume, per chi vuole fare il salto a 1800 punti Elo, e sta per uscire a giorni il terzo, per chi vuole arrivare a 2100. Speriamo che questo abbia successo e che Quality Chess pubblichi presto anche gli altri due, vista la qualità del primo.
La grafica dell’edizione inglese è stata curata da Augusto Caruso, socio e grafico delle edizioni Caissa Italia.

Nell’introduzione Yusupov spiega alcune specificità del libro, che è strutturato in modo tale da poter essere utilizzato direttamente dall’allievo, oppure, meglio, dall’istruttore che voglia materiale di prima qualità organizzato benissimo per l’esposizione. Per ognuna delle 24 lezioni, infatti, c’è almeno un esempio facile facile, seguito da esempi e posizioni via via più complesse. Una batteria di 12 posizioni da risolvere completa la lezione e aiuta a ricordarne i contenuti e ne verifica l’apprendimento.
Secondo Yusupov, ogni lezione richiede da 1 a 2 ore, e altrettanto tempo va dedicato ai quiz.

Gli argomenti trattati coprono 6 aree di interesse: la tattica, il gioco posizionale, la strategia, il calcolo, l’apertura e il finale. Li riporto in ordine di esposizione:
1. Schemi di matto 1
2. Schemi di matto 2
3. Principi generali delle aperture
4. Finali semplici di pedoni
5. Scacco doppio
6. Il valore dei pezzi
7. Attacco di scoperta
8. Centralizzare i pezzi
9. Matto in due mosse
10. L’opposizione
11. L’inchiodatura
12. L’attacco doppio
13. Sfruttare il vantaggio di materiale
14. Colonne aperte e avamposti
15. Combinazioni
16. Donna contro pedone
17. Schemi di stallo
18. Varianti forzate
19. Combinazioni con promozione di pedone
20. Case deboli
21. Combinazioni di pedoni
22. L’alfiere sbagliato
23. Il matto affogato
24. Gambetti.

Studiare, avverte, Yusupov, non basta per migliorare. Prima di tutto bisogna giocare, poi occorre analizzare le proprie partite. E infine è importante guardare le partite – commentate – dei giocatori forti e …leggere libri di scacchi. Yusupov consiglia How to Beat Your Dad at Chess, di Murray Chandler, un libro sugli schemi di matto, molto più sofisticato di quanto il suo titolo e la grafica di copertina possano far pensare;  Understanding Chess Tactics, di Martin Weteschnik, che spiega in modo chiaro e didattico gli elementi della tattica, Tactical Play (School of Chess Excellence 2), che forse è una evoluzione di Corso avanzato di analisi scacchistica, Catastrofi d’apertura, di Jacov Neistadt, difficilissimo da trovare, Il manuale degli scacchi di Lasker, Il mio sistema, di Nimzowitsch (in italiano esistono sia la versione dell’editore Mursia, sia quella dell’editore Caissa Italia), I maestri della scacchiera, di Reti, The Game of Chess, di Tarrasch, e Il Manuale dei finali, di Dvoretsky. Ma penso che questo elenco sia solo esemplificativo.

Un libro indispensabile per ogni istruttore. Compratelo.

——————–
Aggiunta del 15 agosto 2008
Il Maestro Internazionale Jeremy Silman, famoso autore di buoni libri per principianti e giocatori di categoria nazionale ha pubblicato sul suo sito una recensione piuttosto negativa.
Ma alla fine l’unico appunto che riesce a muovere al libro è di “mancare di energia ed essere privo di umorismo“. Opnione rispettabile ma non documentata. E in conflitto d’interessi, visto che il mercato di riferimento dei libri di Silman e quello di questo libro di Yusupov è lo stesso.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...