• scacchi012

    Riflessioni, appunti e spunti sul gioco degli scacchi, sul loro insegnamento a bambini e ragazzi, soprattutto nelle scuole.
    Il blog è aperto ai contributi dei ragazzi e dei loro genitori e agli interventi di altri istruttori e insegnanti.

    Per domande, interventi o collaborazioni ci potete contattare ai seguenti indirizzi di posta elettronica:


    Stefano Tescaro stefano.tescaro@gmail.com
    Alex Wild: sasschach@gmx.net
    Sebastiano Paulesu: sebpaul@tiscali.it

    Creative Commons License

    Questo blog è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

    scacchi012

  • Istruttori

    Sito degli istruttori di Federscacchi

    Il Forum degli istruttori del sito/blog Scacchierando

    Gli istruttori premiati dalla FSI per il 2010:

    FOTO: Gli istruttori dell'anno 2010: Roberta De Nisi, Olga Zimina, Eugenia Di Primio, Andrea Rebeggiani, Sebastiano Paulesu, Giuseppe Rinaldi

    Ne abbiamo scritto in un articolo su scacchi012.

    I premiati degli anni scorsi:
    - 2008
    - 2009
    .

  • Il nuovo libro di Alex!

    Per gentile concessione dell'editore (ediscere), pubblichiamo un estratto dell'ultimo libro di Alexander Wild per la serie Giocare a scacchi, I matti. Per scaricarlo, clicca qui.

    Wild, i matti

  • I racconti di Kob

    apici sinistraIl silenzio all'inizio del primo turno. Di un torneo così. Le prime mosse, quando tutto è ancora possibile. Quando ancora tutti i sogni hanno diritto di cittadinanza. Quei primi minuti. In cui non si alza nessuno. In cui davvero tutti, tutta una sala, centinaia di persone, condividono gli stessi sentimenti.apici destra

    Mauro Kob Cereda, Foto

    Link ai racconti di Kob.

La scacchiera come palestra. Il programma di psicomotricità di Paola Russo.

Paola Russo (clicca qui per leggere l’intervista che abbiamo pubblicato a marzo) ci ha inviato una presentazione delle sua attività scolastiche che pubblichiamo qui sotto, insieme con una foto, scattata dalla stessa Russo, dei bambini nel corso di una delle attività psicomotorie proposte sulla scacchiera.

Buona lettura.

 

Psicomotricità sulla scacchiera
a cura della Prof. Paola Russo

Questo progetto è stato preparato da Paola Russo, insegnante di scienze motorie, in collaborazione con il Circolo scacchistico saviglianese.

SCOPO DEL PROGETTO : Interiorizzare concetti utilizzati in: matematica – geometria – storia – geografia – motoria utilizzando una scacchiera gigante.

MOTIVAZIONE : vivere con il proprio corpo determinate esperienze, non scoraggiarsi di fronte alle situazioni avverse, ricercare soluzioni adeguate, avere cura di non fare mosse affrettate.

DESTINATARI: alunni classi 1^ e 2 ^elementare.

RISULTATI ATTESI: 
consolidare i concetti di SOPRA – SOTTO – PRIMA – DOPO – DENTRO – FUORI – DAVANTI – DIETRO – DESTRA – SINISTRA – ORIZZONTALE – VERTICALE – DIAGONALE, interiorizzare la capacità di lettura delle COORDINATE, migliorare la capacità di CONCENTRAZIONE, incrementare la padronanza dell’AUTOCONTROLLO e della conoscenza corporea, acquisire sicurezza nel rispetto delle REGOLE, sollecitare la capacità di RISOLVERE SITUAZIONI PROBLEMATICHE.

TEMPI PREVISTI: n° 6 – 10 lezioni di un’ora ciascuna a seconda delle esigenze della classe.

RISORSE NECESSARIE: il progetto si realizza durante le ore di lezione ed in ambiente scolastico, il materiale necessario è fornito dal Circolo Scacchistico Saviglianese

METODOLOGIA DIDATTICA

I metodi didattici hanno la funzione di creare le migliori condizioni per consentire i processi di sviluppo e di apprendimento, il bambino che scopre le soluzioni si avvia ad una maggiore autonomia – creatività – intelligenza, il bambino che esegue le indicazioni sviluppa un apprendimento tecnico – tattico.

ALCUNI CRITERI utilizzati per la scelta dei metodi didattici:
– adeguati all’età degli alunni,
– congruenti con gli obiettivi che s’intende far conseguire,
– devono suscitare emozioni e motivazioni negli alunni,
– integrano nuove conoscenze e competenze con quelle già possedute dagli alunni,
– favoriscono l’azione creativa e interpretativa,
– promuovono e stimolano competenze di tipo trasferibile,
– contribuiscono al rinforzo dell’ autostima.

METODI DIDATTICI APPLICATI

Ogni bambino è una storia diversa, un percorso di crescita fatto di sensibilità e bisogni, individuali e personali. Non esiste un metodo di allenamento, ma esistono tutte le strategie possibili che l’Istruttore saprà utilizzare, per aiutare i propri bambini a crescere.
Ecco perché le attività proposte si avvalgono di una pluralità di metodi quali:
la libera esplorazione,  la scoperta guidata, il problem solving, l’assegnazione di compiti.

LA PSICOMOTRICITÀ
Il bambino con il suo corpo si muove nello spazio che lo circonda, impiegando un certo tempo, da solo o con i compagni. Questi elementi: spazio – tempo – persona – compagni, sono perciò elementi inscindibili. Diventa quindi determinante l’inserimento della psicomotricità nel primo ciclo della scuola.
La psicomotricità su una scacchiera si propone di:
– far muovere il bambino facendogli fare particolari esperienze,
– concretizzare con il corpo, quando è possibile, tutto ciò che è astratto,
– vivere con il proprio corpo tutte le esperienze possibili.
Questo progetto si sviluppa nell’arco di un biennio con la suddivisione di due livelli:

Primo livello: argomenti trattati
IL RITMO     bianco – nero
L’attività è svolta con lo scopo di far percepire ai bambini l’alternanza tra bianco e nero e sviluppare il senso ritmico durante lo svolgimento delle esercitazioni.
SOPRA – SOTTO – PRIMA – DOPO – DENTRO – FUORI – ORIZZONTALE – VERTICALE – DESTRA – SINISTRA – DAVANTI – DIETRO –   DIAGONALE –  COORDINATE – SPOSTAMENTI
Le attività proposte forniscono strumenti ai bambini di orientamento spazio – tempo utilizzabili anche in altre discipline.
GIOCHI
Tutti  i giochi proposti hanno la finalità di far risolvere situazioni problematiche al bambino e quindi sviluppare la capacità di ragionamento nei piccoli.

Secondo livello: argomenti trattati
Utilizzando i concetti appresi nel corso di primo livello vengono proposte, sviluppate e risolte dai bambini sotto la guida dell’istruttore, situazioni problematiche più complesse.
Si introducono, sempre utilizzando giochi ed in forma fantasiosa,  alcuni concetti del gioco scacchi e vengono presentati i pezzi senza però scendere nel dettaglio.
Questa attività non ha lo scopo di insegnare a giocare a scacchi ma solo di fornire ai bimbi determinate abilità e conoscenze utili nelle varie discipline, nella quotidianità e al successivo apprendimento del gioco degli scacchi.

Conclusioni
Quando si avvia un corso di scacchi in una classe inizia un rapporto di collaborazione istruttore – insegnante che non deve essere sottovalutato.
Per gli insegnanti che ritengono opportuno un incontro prima dell’avvio del corso con l’istruttore per concordare le linee guida per un’ efficace collaborazione sarà sufficiente farlo presente al coordinatore del corso che si attiverà al fine di organizzare l’incontro, nel caso non si ritenga necessario l’incontro si ricorda che: 
– l’istruttore conduce l’attività ma l’insegnante deve essere presente,
– l’istruttore non è tenuto a dare valutazioni “scolastiche” di come i bambini hanno svolto il corso ma, se richiesta, potrà eventualmente esprimere un’opinione personale,
– al termine del corso sarà fornito un breve questionario di valutazione, da compilare da parte dell’insegnante, per una migliore riuscita del progetto.

3 Risposte

  1. […] Psicomotricità sulla scacchiera, i giochi proposti da Paola Russo. Pubblicato il 16 Settembre 2008 di Stefano Tescaro Riportiamo alcuni dei giochi ideati da Paola Russo così come li ha descritti l’autrice nella presentazione dei suoi corsi psicomotori di primo livello sulla scacchiera. Si tratta di giochi destinati a bambini della prima o seconda elementare. Sulla psicomotricità sulla scacchiera questo blog ha pubblicato una intervista a Paola Russo (clicca qui) e  il suo programma di attività psicomotorie (clicca qui). […]

    • Sono un’insegnante di scuola elementare e sarei i interessata a conoscere le attività proposte dalla collega insegnante Russo, ma la scritta ( clicca qui) non è interattiva!
      Penso si tratti di un inconveniente tecnico!
      Riproverò nei prossimi giorni…
      Buon ferragosto a tutti
      Carmelita

  2. […] parte dalla seconda. Perciò ho parlato con la maestra principale di mia figlia e le ho mostrato il programma di Paola Russo sulla psicomotricità sulla scacchiera. L’insegnante è rimasta favorevolmente […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...