• scacchi012

    Riflessioni, appunti e spunti sul gioco degli scacchi, sul loro insegnamento a bambini e ragazzi, soprattutto nelle scuole.
    Il blog è aperto ai contributi dei ragazzi e dei loro genitori e agli interventi di altri istruttori e insegnanti.

    Per domande, interventi o collaborazioni ci potete contattare ai seguenti indirizzi di posta elettronica:


    Stefano Tescaro stefano.tescaro@gmail.com
    Alex Wild: sasschach@gmx.net
    Sebastiano Paulesu: sebpaul@tiscali.it

    Creative Commons License

    Questo blog è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

    scacchi012

  • Istruttori

    Sito degli istruttori di Federscacchi

    Il Forum degli istruttori del sito/blog Scacchierando

    Gli istruttori premiati dalla FSI per il 2010:

    FOTO: Gli istruttori dell'anno 2010: Roberta De Nisi, Olga Zimina, Eugenia Di Primio, Andrea Rebeggiani, Sebastiano Paulesu, Giuseppe Rinaldi

    Ne abbiamo scritto in un articolo su scacchi012.

    I premiati degli anni scorsi:
    - 2008
    - 2009
    .

  • Il nuovo libro di Alex!

    Per gentile concessione dell'editore (ediscere), pubblichiamo un estratto dell'ultimo libro di Alexander Wild per la serie Giocare a scacchi, I matti. Per scaricarlo, clicca qui.

    Wild, i matti

  • I racconti di Kob

    apici sinistraIl silenzio all'inizio del primo turno. Di un torneo così. Le prime mosse, quando tutto è ancora possibile. Quando ancora tutti i sogni hanno diritto di cittadinanza. Quei primi minuti. In cui non si alza nessuno. In cui davvero tutti, tutta una sala, centinaia di persone, condividono gli stessi sentimenti.apici destra

    Mauro Kob Cereda, Foto

    Link ai racconti di Kob.

Battaglia scaccale

battagliascaccale_02Il libro “Children and Chess“, di Alexey Root, contiene numerose attività basate sugli scacchi e pensate per la scuola ementare e media.
Sono poche quelle che mi piacciono. Tra queste ce n’è una, chiamata “battleship chess“, che trovo molto interessante e valida per bambini di diversi età e livelli di apprendimento.

La “battaglia scaccale” si gioca con 4 pedoni e il re, che vengono disposti nella propria metà scacchiera all’insaputa dell’avversario. Uno schermo o barriera, come per battaglia navale impedisce all’avversario di vedere dove mettiamo i pedoni e dove il re.

Le regole di posizionamento sono molto semplici:
– re deve stare fra la prima e la tersa traversa (fra l’ottava e la sesta per il Nero);
– i pedoni possono stare fra la seconda e la quarta traversa (fra la settima e e la quinta per il Nero).

Completata la disposizione, si toglie lo schermo o barriera e si comincia a giocare con la prima mossa del Bianco.

A seconda delle età dei giocatori e del livello di conoscenza del gioco, la partita si conclude con il matto oppure semplicemente con la prima promozione a donna di un pedone.

Trovo questa attività molto interessante perché obbliga i giocatori a ragionare sulle possibilità dell’avversario fin dalla fase di posizionamento dei pedoni e del re.

Ovviamente il beneficio scacchistico si ottiene giocando molte volte e imparando quali sono le configurazioni migliori.

 

Per conoscere Alexey Root: link al suo blog

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...