• scacchi012

    Riflessioni, appunti e spunti sul gioco degli scacchi, sul loro insegnamento a bambini e ragazzi, soprattutto nelle scuole.
    Il blog è aperto ai contributi dei ragazzi e dei loro genitori e agli interventi di altri istruttori e insegnanti.

    Per domande, interventi o collaborazioni ci potete contattare ai seguenti indirizzi di posta elettronica:


    Stefano Tescaro stefano.tescaro@gmail.com
    Alex Wild: sasschach@gmx.net
    Sebastiano Paulesu: sebpaul@tiscali.it

    Creative Commons License

    Questo blog è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

    scacchi012

  • Istruttori

    Sito degli istruttori di Federscacchi

    Il Forum degli istruttori del sito/blog Scacchierando

    Gli istruttori premiati dalla FSI per il 2010:

    FOTO: Gli istruttori dell'anno 2010: Roberta De Nisi, Olga Zimina, Eugenia Di Primio, Andrea Rebeggiani, Sebastiano Paulesu, Giuseppe Rinaldi

    Ne abbiamo scritto in un articolo su scacchi012.

    I premiati degli anni scorsi:
    - 2008
    - 2009
    .

  • Il nuovo libro di Alex!

    Per gentile concessione dell'editore (ediscere), pubblichiamo un estratto dell'ultimo libro di Alexander Wild per la serie Giocare a scacchi, I matti. Per scaricarlo, clicca qui.

    Wild, i matti

  • I racconti di Kob

    apici sinistraIl silenzio all'inizio del primo turno. Di un torneo così. Le prime mosse, quando tutto è ancora possibile. Quando ancora tutti i sogni hanno diritto di cittadinanza. Quei primi minuti. In cui non si alza nessuno. In cui davvero tutti, tutta una sala, centinaia di persone, condividono gli stessi sentimenti.apici destra

    Mauro Kob Cereda, Foto

    Link ai racconti di Kob.

Da Dresda un appello per gli scacchi nelle scuole

Deutsche SchachstiftungLa conferenza di Dresda sugli scacchi nelle scuole ha lanciato un appello alle scuole (e ai governi) del mondo affinché introducano gli scacchi come materia scolastica.
Ne riportiamo di seguito il testo, tradotto da quello inglese reperibile (insieme all’originale in tedesco e alle versioni in arabo, cinese, francese, Hindi, giapponese, coreano, portoghese, russo e spagnolo) sul sito della Fondazione tedesca per gli scacchi.

————

L’insegnamento metodico degli scacchi integrato nei programmi scolastici aiuta lo sviluppo intellettuale dei bambini: gli scacchi rendono più furbi i bambini.

I bambini che ricevono  istruzione sugli scacchi imparano:
– a focalizzare l’attenzione e a mantenere un alto grado di concentrazione;
– a visualizzare mentalmente posizioni e sequenze di mosse;
– ad allenare la memoria;
– a pensare in avanti, a pianificare in anticipo le loro attività;
– a riesaminare la situazione, una volta che le condizioni cambiano;
– a sviluppare la pazienza, la gentilezza e l’originalità;
– a valutare i risultati delle loro azioni;
– a sviluppare resistenza fisica e mentale, determinazione e capacità di relazione.
(per ulteriori approfondimenti rinviamo al documento Benefits of Chess)

Questi risultati aumentano anche il rendimento nelle altre materie scolastiche.

Sulla base di studi aggiornati, la Fondazione tedesca per gli scacchi ha redatto una raccomandazione per le scuole primarie e sta inviando un appello alle scuole in tutto il mondo.
Chiediamo:

I. Introduzione di lezioni di scacchi di 45 minuti per settimana (sistematiche) nel programma delle prime classi della scuola elementare.

II. Dalla seconda classe in avanti, la trasformazione di parte delle lezioni di matematica in lezioni di scacchi, portando l’ìinsegnamento degli scacchi a 90 minuti per settimana.

III. L’insegnamento sistematico degli scacchi dovrebbe durare da due a quattro anni scolastici, cominciando il prima possibile, vale a dire dalla prima elementare.
Il primo approccio giocoso con gli scacchi può avvenire nella scuola materna.

IV. Sviluppo graduale e successivo dell’insegnamento scolastico:
il primo passo per introdurre gli scacchi a scuola potrà essere gestito dagli attuali insegnanti, anche se sarà necessario un periodo iniziale di formazione specifica. Dato che la disponibilità personale è indispensabile, gli istruttori non dovranno essere scelti solo sulla base delle materie per le quali sono abilitati: il beneficio dell’istruzione scacchistica è elevato oppure scarso a seconda della personalità dell’insegnante.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...