• scacchi012

    Riflessioni, appunti e spunti sul gioco degli scacchi, sul loro insegnamento a bambini e ragazzi, soprattutto nelle scuole.
    Il blog è aperto ai contributi dei ragazzi e dei loro genitori e agli interventi di altri istruttori e insegnanti.

    Per domande, interventi o collaborazioni ci potete contattare ai seguenti indirizzi di posta elettronica:


    Stefano Tescaro stefano.tescaro@gmail.com
    Alex Wild: sasschach@gmx.net
    Sebastiano Paulesu: sebpaul@tiscali.it

    Creative Commons License

    Questo blog è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

    scacchi012

  • Istruttori

    Sito degli istruttori di Federscacchi

    Il Forum degli istruttori del sito/blog Scacchierando

    Gli istruttori premiati dalla FSI per il 2010:

    FOTO: Gli istruttori dell'anno 2010: Roberta De Nisi, Olga Zimina, Eugenia Di Primio, Andrea Rebeggiani, Sebastiano Paulesu, Giuseppe Rinaldi

    Ne abbiamo scritto in un articolo su scacchi012.

    I premiati degli anni scorsi:
    - 2008
    - 2009
    .

  • Il nuovo libro di Alex!

    Per gentile concessione dell'editore (ediscere), pubblichiamo un estratto dell'ultimo libro di Alexander Wild per la serie Giocare a scacchi, I matti. Per scaricarlo, clicca qui.

    Wild, i matti

  • I racconti di Kob

    apici sinistraIl silenzio all'inizio del primo turno. Di un torneo così. Le prime mosse, quando tutto è ancora possibile. Quando ancora tutti i sogni hanno diritto di cittadinanza. Quei primi minuti. In cui non si alza nessuno. In cui davvero tutti, tutta una sala, centinaia di persone, condividono gli stessi sentimenti.apici destra

    Mauro Kob Cereda, Foto

    Link ai racconti di Kob.

C’era una volta un Re…a San Michele (5) La Solida Torre

Questo articolo è stato scritto da
Maria Beatrice Rapaccini e Mauro Gaspari

Le Torri di creta

Lezione 5: La Solida Torre

Per introdurre i pezzi inizieremo sempre con una fiaba dei fratelli Grimm che possa racchiudere le caratteristiche del pezzo e del gioco degli scacchi. Il Mago “Mauro” del Mondo degli Scacchi impersonerà ogni volta un personaggio diverso che racconterà la fiaba prescelta, mostrerà il movimento del pezzo attraverso delle filastrocche cantate , e durante la settimana si lavorerà sull’espressione figurativa (modellaggio, disegno, pittura).
Le volte scorse abbiamo presentato il Re e le sue movenze, mentre in questo incontro conosceremo la Torre; presentare ai bambini la Torre non è certamente un compito facile: un oggetto non animato (così lo immaginano) deve dialogare ed entrare in confidenza con loro.

Torrauro

Torrauro

Il MMS ha stabilito un rapporto particolare con i bambini che lo accolgono sempre festosi ed entusiasti, così vuole costruire il vestito da Torre addosso sotto i loro occhi, come una metamorfosi. Arriva con un grande scatolone vuoto (un po’ distante dalle torri dei castelli); “La Torre vuole raccontarvi la sua storia, e anche insegnarvi una canzone!” esclama, mentre cerca di coinvolgerli in un crescendo di forme e dettagli (va come una scheggia con il temperino).

Ripiega opportunamente lo scatolone e intaglia i merli sulla parte alta; alla prima parvenza di Torre i bambini si mostrano entusiasti di come sta svolgendo il lavoro; i bambini sono attentissimi e sembrano trasmettere tutto il loro desiderio di apprendere la tecnica e l’arte del fare.

Due fori laterali per le braccia, una finestra all’altezza del viso ed ecco che MMS indossa il nuovo vestito: la Torre ha preso vita. I bambini siedono per terra, di fronte alla Torre: è il momento della fiaba; nonostante il MMS sia in ginocchio, cerca di mantenere il portamento austero di una costruzione altissima e i piccoli auditori lo osservano come fosse un monumento importante; ora si aprirà alla loro sensibilità e svelerà una storia accaduta tantissimi anni or sono.

Raperonzolo

Raperenzolo

La fiaba è quella di Raperonzolo, esposta da chi, grazie alla sua posizione alta e privilegiata, ha potuto assistere in diretta a tutti gli eventi: la Torre nel bosco ha notato ogni piccolo particolare, e nonostante sia passato molto tempo, si ricorda perfettamente di quanto fosse bella Raperonzolo e di come cantasse bene, protetta proprio da questa Torre; le pietre della costruzione impersonano il testimone più affidabile e con la memoria più duratura, un’associazione perfetta con la Torre solida ed efficiente del gioco degli scacchi. Anche questa volta (come già è accaduto per il Re) il racconto da parte di un personaggio presente nella storia ha portato i bambini ad affezionarsi alla Torre e ora sono pronti ad apprendere da lei nuovi insegnamenti.

La seconda fase della lezione prevede un momento musicale, in cui i bambini impareranno una nuova canzone; le parole nascondono il segreto del movimento della Torre; MMS canta con la chitarra la filastrocca e insegna ai bambini il ritornello.

Filastrocca della Torre

Spostati a destra, arriva fin qua
oppure a sinistra, così vai di là
Corri in avanti fino a laggiù
Presto, indietro ritorna quassù

Ecco le torri alte e pesanti
Mosse soltanto da forti elefanti.
Due sono bianche, due sono nere
Ai quattro angoli delle scacchiere

(Ritornello)

Unite insieme sulla stessa via
Proteggono tutta la compagnia.
Aiutano sempre grandi e piccini
Amici lontani oppure vicini.

Le quattro direzioni

...oppure a sinistra, così vai di là...

La melodia piace molto ai piccoli cantori (che se la canticchieranno per tutta la settimana), ed aiuta la rapida memorizzazione delle parole. A questo punto vengono mostrati i passi dei movimenti nelle quattro direzioni, a tempo di musica tutti i bambini (otto alla volta) lo ripetono insieme a MMS, muovendosi secondo la coreografia di un balletto; ben sincronizzati saltellano a destra e a sinistra, in avanti e all’indietro; non sembrano provati per l’impegno, comunque di una certa complessità, ed eseguono tranquillamente il compito sorridendo e divertendosi. Dopo tutto questo correre il MMS decide di farli fermare per un po’, così da riprendere fiato (soprattutto lui!) e spezzare il crescendo di novità, ma riesce a mala pena a trattenerli, tanto forte è la carica che hanno dentro. Vogliono tutti indossare il vestito da Torre; dopo che il primo bambino, da dentro, ha infilato le braccia nei fori, apre le antine della finestra di cartone e il MMS saluta ossequiosamente: “Buongiorno, signora Torre!”. Lui si sporge un po’ fuori con il viso e, con atteggiamento serio e compiaciuto, osserva i suoi compagni; Nel frattempo con altri scatoloni si costruiscono altre torri; sono tutti desiderosi di trasformarsi per un attimo in quel personaggio importante. Il MMS è talmente calato nella parte che lui e i bambini si credono veramente delle Torri, e si comportano di conseguenza.

Rotolamento

Rotola la ToRRe...

L’ultima parte della lezione serve per fissare meglio l’immagine del movimento possente e regolare della Torre. Giochiamo con la consonante R con una filastrocca (esercizio molto liberamente tratto dall’Euritmia). Nella ToRRe ci sono tante R, e sembra che in origine la raffigurazione iniziale per la Torre fosse un caRRo da guerra (dove ci sono anche le Ruote che Rotolano), come spesso ritrovato in Mongolia (Scacchitalia 2009/3, pagg. 60-68). I bambini coinvolti nel laboratorio partono da circa quattro anni e non tutti pronunciano ancora correttamente la R .


Filastrocca del Rotolamento sul quadrato

Rotola la toRRe sul caRRo che coRRe
Si ferma un momento, poi scivola di lato
Rotola indietro Rotola Rotola
Scivola nuovamente per fare il quadrato

MMS ne prende due per mano e, roteando le braccia come per simulare una ruota che rotola, li conduce in un divertente percorso mimato sui lati di un grande quadrato immaginario. Scivolando sull’ultimo lato simulano un capitombolo, cosa che ai bambini piace tantissimo. Due alla volta, tutti hanno voluto “rotolare” e “scivolare” come Torri; la conoscenza con i personaggi del mondo degli scacchi sta suscitando affetto e la simpatia.

♦♦♦

Le puntate precedenti:
1 : C’era una volta un Re…a San  Michele
2 : Le trasformazioni
3 : Il Re si presenta
4 : L’incontro dei Re

6 Risposte

  1. […] di partenza sono stati i lavori di Alessandro Pompa e l’esperienza realizzata a San Michele, che erano stati presentati nel corso per gli insegnanti di […]

  2. […] Re…a San Michele 2 : Le trasformazioni 3 : Il Re si presenta 4 : L’incontro dei Re 5 : La Solida Torre 6 : Lo Spinoso […]

  3. […] Re…a San Michele 2 : Le trasformazioni 3 : Il Re si presenta 4 : L’incontro dei Re 5 : La Solida Torre 6 : Lo Spinoso […]

  4. […] Re…a San Michele 2 : Le trasformazioni 3 : Il Re si presenta 4 : L’incontro dei Re 5 : La Solida Torre 6 : Lo Spinoso Alfiere 7 : Profumo di Regina 8 : Lezioni di […]

  5. […] Re…a San Michele 2 : Le trasformazioni 3 : Il Re si presenta 4 : L’incontro dei Re 5 : La Solida Torre 6 : Lo Spinoso Alfiere 7 : Profumo di Regina 8 : Lezioni di compostezza 9 : Il Bizzarro […]

  6. […] un Re…a San Michele 2 : Le trasformazioni 3 : Il Re si presenta 4 : L’incontro dei Re 5 : La Solida Torre 6 : Lo Spinoso Alfiere 7 : Profumo di Regina 8 : Lezioni di compostezza 9 : Il Bizzarro Cavallo 10 […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...